lunedì 28 aprile 2014

Emirati: borsa e immobiliare volano a livelli pre-crisi -ansamed.info


Segnano un rialzo inaspettato gli indici economici degli Emirati Arabi Uniti che stanno vivendo un ottimismo finanziario pari a quello del boom pre-crisi. Il Dubai Financial Market ha passato i 5.000 punti questa settimana, la prima volta dall'agosto del 2006 e risulta quest'anno il miglior mercato finanziario del mondo. Il Security Exchange di Abu Dhabi sta gestendo transazioni ai livelli del 2008.
Il Governo di Dubai, riferisce il Gulf News, sarebbe in procinto di rilasciare "sukuk", titoli di stato islamici, dal valore minimo di 500 milioni di dollari.
Un ottimismo che si riflette del nuovo decollo del mercato immobiliare, con decine di progetti residenziali ed infrastrutturali annunciati da Dubai e da Abu Dhabi, nella ripresa di altri abbandonati anche negli emirati minori, e, soprattutto, nel ritorno di interesse degli investitori anche in vista dell'Expo 2020. Il colosso immobiliare degli sceicchi, Emaar, ha registrato un aumento dei profitti del 55% nel primo trimestre 2014, mentre Damac ha presentato un sukuk da 650 milioni di dollari sul Nasdaq Dubai.
Un'impennata che ha allarmato gli analisti piu' cauti timorosi di una bolla immobiliare di ritorno ma che la maggior parte degli esperti tende a vedere invece come un'ondata con qualche inevitabile rischio si', ma che portera' ad un assestamento del mercato senza grandi traumi. Nella capitale e' intanto in corso Cityscape Abu Dhabi, la vetrina immobiliare piu' rilevante dopo Cityscape Dubai, cresciuta rispetto all'anno precedente del 15 per cento.

Scopri le nostre offerte immobiliari su Luxury&Tourism