venerdì 27 settembre 2013

“Mollo tutto e me ne vado dall’Italia” di Teobaldo Simoli - panorama.it

“Mollo tutto e me ne vado dall’Italia”


Chi può dire di non aver mai sognato, almeno una volta nella vita, di mollare tutto e andare a vivere in qualche località esotica, magari in una villa vista mare vendendo birre in un chiringuito sulla
 spiaggia? Da qualche tempo il sogno è diventato un vero e proprio fenomeno (in crescita) nell’Italia della crisi economica e dell’incertezza.
dTeobaldo Semoli
“Tra le mete più ambite non ci sono solo Caraibi o Mar Rosso – spiega Gianluca Santacatterina, titolare di Luxury and Tourism, immobiliare specializzata nella vendita d’immobili all’estero – Il sogno americano, con Miami e New York in testa, rappresenta ancora la speranza di tante persone che vanno a caccia di lavoro, merce rara in Italia…”.
Quali sono le persone che scelgono di vivere all’estero?
“In questo momento la categoria più in crescita è forse quella dei pensionati, che decidono di “svernare” acquistando appartamenti con piscina in Repubblica Domenica. Se qui con la loro pensione farebbero fatica a pagare le spese di riscaldamento nei Caraibi, con 40-50 mila di investimento per la casa, fanno una vita “da signori”. Basti pensare che la benzina costa 60 centesimi al litro…”.
Quindi parliamo principalmente di anziani?
“Non è detto. Ho appena venduto a un ragazzo un chiringuito a Santo Domingo…”.
Sta parlando di vendere birre e cocktail sulla spiaggia?
“Perché no? Qualche mese fa pubblicammo sul nostro sito (www.luxuryandtourism.com ) un annuncio che recitava: “Vuoi veramente cambiare vita? Vendiamo chiringuito sulla spiaggia a 15.000 dollari...”. Le richieste continuano ad arrivare ancora oggi che il bar è stato venduto”.
Cosa si aspettano i giovani che si rivolgono alla sua agenzia?
“Direi che pensano prima di tutto alla qualità della loro vita e non trovando opportunità in Italia decidono di aprire attività a basso costo all’estero......continua a leggere su panorama.it