giovedì 1 agosto 2013

Cipro: oltre 1.000 cinesi comprano casa per avere residenza ANSA)



(ANSA) - NICOSIA, 1 AGO - L'anno scorso oltre mille investitori cinesi hanno acquistato una casa di lusso sull'isola di Cipro allo scopo di avere il permesso di residenza concesso dalle autorità locali che automaticamente consente loro di ottenere un visto d'ingresso in tutti i Paesi membri dell'Unione Europea. Secondo quanto riferisce il Sunday Times, il governo di Nicosia - alle prese con una grave crisi economica dovuta al collasso del sistema bancario locale - ha aggiornato le procedure per la concessione del permesso di residenza agli immigrati facoltosi nell'evidente tentativo di favorire gli investimenti sull'isola e le ha rese molto più spedite: oggi sono sufficienti dai due ai tre mesi per ottenere un visto dal momento in cui si presenta la domanda. Per poter beneficiare del rilascio del permesso di residenza permanente, occorre acquistare un'abitazione del valore di 300mila euro o più, dimostrare di avere la fedina penale pulita e depositare a titolo di garanzia una somma di 30mila euro in una banca locale per almeno tre anni. Secondo il giornale, circa l'80% dei cinesi arrivati a Cipro si sono stabiliti nella suggestiva località turistica di Pafos, sulla costa sud-occidentale dell'isola dove il mese scorso la compagnia finanziaria China Glory National, con sede ad Hong Kong, si è impegnata ad investire 290 milioni di euro per la realizzazione di un campo da golf del valore di un miliardo e mezzo di euro. (ANSA).