mercoledì 15 maggio 2013

Arpe compra la casa milanese dove visse Cuccia - corriere.it



Ogni mattina Enrico Cuccia usciva dal portone della sua casa di via Mascagni, in pieno centro di Milano, per percorrere rigorosamente a piedi il chilometro e mezzo che lo separava dal numero 10 di quella che una volta si chiamava via Filodrammatici, ovvero la sede di Mediobanca: più o meno una ventina di minuti di cammino, tutti i giorni per decenni come fosse un rito.
L'ACQUISTO - Qualche giorno fa il fondatore del fondo di private equity Sator e presidente di Banca Profilo, Matteo Arpe - che proprio in Mediobanca ha vissuto la tappa centrale della sua carriera di banchiere avendovi lavorato per tredici anni fino al 2000, lo stesso anno della morte del fondatore della banca d'affari - ha comprato esattamente quell'appartamento. 
La scelta dell'immobile è stata in qualche modo occasionale, visto che Arpe abitava già nel palazzo in cui la famiglia Cuccia ha vissuto per tanti anni, rigorosamente in affitto. In queste stesse settimane peraltro si stanno per concludere i lavori di ristrutturazione dello storico Palazzo Visconti di Modrone in via Cerva, sempre in centro a Milano a due passi da piazza San Babila, che Arpe ha rilevato due anni fa dall'immobiliarista Stefano Ricucci per trasformarla nella nuova sede di Banca Profilo. Da via Mascagni sono circa 600 metri.