mercoledì 17 luglio 2013

A.A.A. (S)vendesi isole - news.immobiliare.it

A.A.A. (S)vendesi isole

Chi fa della difesa della natura e del territorio una parte integrante della propria vita non può che rimanere amareggiato alla notizia che sono tanti i paradisi naturali nel mondo messi in vendita per quei privati che possono permetterseli. I vincoli per l’utilizzo di isole e arcipelaghi sparsi in tutto il mondo sono tanti, ma quella delle isole in vendita resta una questione complessa e da indagare con attenzione.

L’Isola di Budelli è in vendita

Poco meno di tre milioni di euro bastano per diventare proprietari di un angolo di Mediterraneo che toglie il fiato: è questa la cifra sufficiente per acquistare l’isola di Budelli, situata all’interno del Parco de La Maddalena. Gli amanti della natura la conosceranno per via della sua spiaggia dalla sabbia rosa, mentre i cinefili ricorderanno questi luoghi perché è qui che il regista Michelangelo Antonioni ha girato il suo celebre film “Deserto Rosso”. L’incolumità dell’isola è a rischio dagli anni ’90, quando si è parlato per la prima volta di venderla ai privati, e la paura che questo paradiso della natura scompaia non si è ancora assopita.

Attualmente, l’isola in questione è di proprietà di una società immobiliare di Milano andata in fallimento: da qui la decisione del tribunale di Tempio Pausania, in Gallura, di mettere lo strano “immobile” all’asta. Parliamo di 1.610.153 metri quadri che però non possono essere oggetto di alcun intervento, visti i forti vincoli di tutela del territorio imposti dal Ministero dell’Ambiente. Nessuna costruzione, nessun resort o albergo di lusso potranno mai essere realizzati in quel contesto da favola. Anzi, chi la comprerà dovrà chiedere il permesso e l’accompagnamento del personale del Parco della Maddalena persino per visitarla.

Certo, vista la bellezza del territorio in questione – celebre per la sua Spiaggia Rosa – sarebbe stato meglio che ne diventasse proprietario lo Stato italiano, che gode attraverso il Ministero dell’Ambiente del diritto di prelazione. Ma dai vertici della Nazione non è giunto alcun cenno di attenzione (vista la scarsità di fondi): da qui la decisione del Presidente del Parco della Maddalena di proporre l’isola di nuovo ai privati. Base d’asta: 2 milioni e 945mila euro. Gli interessati sono invitati a partecipare con la loro offerta all’incontro del primo ottobre prossimo.

I precedenti della Sardegna: Spargi e Santo Stefano

La probabilità che l’isola di Budelli vada nelle mani di qualche magnate straniero è davvero alta e, oltretutto, non sarebbe nemmeno la prima volta: nel 2011, ad esempio, una imprenditrice umbra ha acquistato – per la modica cifra di 127mila euro – otto ettari di macchia nell’isola di Spargi, all’incirca la metà della sua estensione totale.

Un anno dopo, invece, ad una società romana sono bastati 90 mila euro per acquistare un angolo dell’isola di Santo Stefano, un’altra delle isole che compone il parco della Maddalena.

Le “offerte” in giro per il mondo

La Sardegna non è l’unica regione della nostra Nazione in cui è possibile acquistare isole o frazioni di isole: di recente il “Piccolo” di Trieste ha fatto il punto sulle proposte del settore in Friuli Venezia Giulia. Qui le opportunità più interessanti le troviamo nella laguna di Grado: segnaliamo che è in vendita – anch’essa per tre milioni di euro – la Ravaiarina, composta da 50 ettari di terra e 800 metri quadri di edifici, tra cui un immobile principale, già pronto per essere trasformato in un agriturismo.

Offerte di isole in vendita non mancano lungo le coste di tutta la Penisola, ma chi è disposto a spingersi più a Nord potrebbe trovare quello che cerca nell’Europa del Nord, magari in Irlanda o in Scandinavia. Le Maldive, infine, pullulano di offerte, anche se i prezzi salgono tantissimo e le trattative si fanno sempre riservate.