lunedì 14 aprile 2014

Il mercato riparte dalle location di vacanza -casa24.ilsole24ore.com


Ci sono località di vacanza dove il mattone residenziale nei prossimi anni farà uno scatto in avanti. Secondo la società di consulenza Savills aree come il Mediterraneo, le località alpine, il Sud Africa e i Caraibi, che sono state duramente colpite dalla crisi immobiliare degli ultimi anni, nel 2013 hanno effettuato il giro di boa.
Ma la ripresa e la crescita dei valori saranno guidate, secondo Savills, dalla qualità e dalla scarsità dell'offerta di tale genere. Non solo. Dato che molte città internazionali sono ormai inflazionate, per gli acquisti immobiliari si intende, si cercano valide alternative. La scelta ovvia è quella di seconde case di alto livello. Da pagare spesso in contanti. Ma a guidare gli acquisti ci sarà anche la regolamentazione nuova inaugurata tra gli altri da Portogallo, Cipro e Antigua, che offrono la golden visa a chi acquista casa, per cifre che superano nel caso del Portogallo i 500mila euro. "Ci sono segnali evidenti che la corsa realizzata dal 2009 da alcune grandi città lascia oggi il posto alla ripresa delle periferia" dice Yolande Barnes, direttore di Savills World Research.



In Francia Provenza a buon mercato 
Qui i prezzi sul mare per abitazioni di alto livello da quattro camere da letto partono da due milioni di sterline (2,45 milioni di euro circa), e ad acquistare qui sono russi, medio orientali e inglesi, mentre nell'entroterra della Provenza di parte da 650mila sterline (788mila euro) e il bacino di utenza è soprattutto francese, inglese e in arrivo dal sud africa. Savills si attende una forte espansione del mercato grazie all'arrivo dei cinesi.



Spagna e Portogallo 
Dal picco del 2007 i prezzi delle seconde case di buona qualità sono scesi dal 25 al 30% nella penisola iberica. E oggi offrono occasioni interessanti. In Algarve una casa con quattro stanze da letto costa 1,15 milioni di sterline (1,82 milioni di euro), se si passa in Spagna nell'isola di Maiorca invece il costo scende a un milione. Qui il mercato è però depresso anche se particolarmente attivi nelle ricerche sono gli scandinavi. A Ibiza oggi si possono spuntare valori intorno alle 750mila sterline (910mila euro). 



In Italia buone occasioni a Como, Venezia e in Toscana 
Ci sono location in Italia che hanno dribblato una pesante rivisitazione dei prezzi e nonostante non ci siano grandi saldi queste location sono appealing per i compratori. È il caso di Venezia, del lago di Como e della Toscana. A Venezia, secondo alcuni operatori del mercato, i valori sono scesi del 10% dall'inizio della crisi. Qui gli elevati flussi turistici consentono di mettere a reddito l'abitazione con buoni ritorni (nell'ordine del 5%). Sul lago di Como i valori per dimore da quattro camere da letto viaggiano su 1,25 milioni di sterline (1,51 milioni di euro) mentre in Toscana si scende a 790mila sterline (958mila euro). In Toscana le quotazioni hanno subito una discesa maggiore (15-30%) dal picco pre-crisi, ma adesso dopo una fase di stallo del mercato si tornano a vedere i compratori, molti russi, nel Chianti. Russi, ma anche sud africani e francesi, cercano anche in Lunigiana. 



Il turismo premia Corfù e i Balcani 
Il turismo è uno dei maggiori driver della prosperità economica di Corfù e dei Balcani. A Corfù, dove i valori per la crisi sono scesi del 30% rispetto al 50% perso dai valori nelle grandi città, gli acquirenti sono soprattutto inglesi, francesi e tedeschi. Ma la domanda è molto selettiva. Qui una casa tipica con quattro stanze da letto costa 750mila sterline 8910mila euro). Il prezzo scende a 620mila sterline (752mila euro) in Croazia, dove arrivano acquirenti italiani, austriaci sloveni, oltre a tedeschi e inglesi. Il Montenegro piace soprattutto ai russi che qui trovano dimore da 4 stanze a 580mila sterline.



Dimore di lusso su tutto l'arco alpino, ma a prezzi differenti 
Nelle località più ricercate della catena alpina i prezzi si sono stabilizzati nel 2013 dopo la caduta del 2011 e del 2012. Le transazioni sono in salita anche nei primi mesi del 2014. La Svizzera non perde le sue caratteristiche di Paese-rifugio per i grandi capitali privati e resta la più cara tra le località montane con i suoi 1,4 milioni di sterline per una casa con quattro camere. I prezzi per la stessa tipologia scendono a 1,25 milioni in Francia e a 500mila sterline in Austria. 
In Austria ci sono molti sviluppi in nuovi comprensori e quindi l'offerta è in aumento.



Caraibi 
Da Grenada a Barbados i Caraibi presentano numerose opportunità di acquisto con prezzi che partono da 600mila sterline appunto a Grenada, sempre per una villa da quattro camere da letto, e arrivano fino a 900mila sterline alle British virgin islands e alle Bahamas. Alle Barbados si arrivano a spendere 1,2 milioni di sterline. Durante la crisi immobiliare la zona ha visto scendere del 30% i valori del residenziale, ora ai minimi, ma il 2013 è stato l'anno del recupero. L'interesse degli acquirenti sta salendo in molte delle isole principali grazie anche ai vantaggi fiscali e al lifestyle che queste location esprimono.



In Sud africa si cerca sul mare 
A cape Town un'abitazione da Quattro stanze costa 650mila sterline. Le location più ricercate sono quelle sulla costa atlantica. Il cambio con la valuta locale rende ancora più convenienti gli acquisti.

Scopri le nostre offerte immobiliari su Luxury&Tourism