lunedì 4 novembre 2013

GOLF PEOPLE REAL ESTATE : Non solo New York per investire negli USA

Oramai lo sapete…..sono un inguaribile romantico visionario.
Amo abbinare amore & immobili (leggasi un mio precedente post dal titolo “una bellissima storia di amore e di ……. immobili (http://immobiliallestero.blogspot.it/2013/05/golf-people-real-estate-una-bellissima.html )
Innanzi tutto perché amo il mio lavoro e poi perché ritengo che sia assolutamente determinante amare il proprio lavoro per poter farlo nel migliore dei modi.
Vi racconterò oggi la storia di Francesco Moracci che, per amore e passione, è diventato un mio collega che opera tra New York e lo stato del New Jersey dove da qualche anno risiede.
Nasce in provincia di Arezzo e dopo il diploma frequenta la Scuola Carabinieri di Roma. Avendo la stanza con vista “sul Cupolone” verrà inconsapevolmente influenzato in quella che sarebbe poi stata la sua professione attuale.

Dopo aver prestato servizio a Milano chiede di partire volontario per l’Iraq – dopo l’attentato ai militari italiani a Nassirya del dicembre 2003 – che raggiunge nella primavera del 2004 all’inizio delle famose “Battaglie dei Ponti” costate la vita ad altri militari italiani e per la partecipazione alle quali riceve un encomio solenne da parte del Comando Generale dei Carabinieri
Al ritorno dalla missione in Iraq, viene trasferito alla Sezione Scorte Carabinieri di Milano dove, dopo aver frequentato il corso di specializzazione presso il GIS dei Carabinieri (Gruppo Intervento Speciale) viene impiegato nella protezione di ministri, politici, giudici, personalità italiane e straniere e V.I.P.
Durante le Olimpiadi di Torino nel 2006, viene assegnato come servizio di scorta alla nazionale Israeliana  (che dopo quelle del 1972 a Monaco dove vennero uccisi quasi tutti gli atleti, ha un servizio di scorta/protezione ad ogni competizione) dove conosce l’allora portabandiera la bellissima Galit Chait, atleta molto famosa, vincitrice della medaglia di bronzo ai campionati del mondo di pattinaggio su ghiaccio del 2002,  con all’attivo la partecipazione a 3 Olimpiadi come atleta (quinta classificata a quelle del 2002) ed una come coach (quelle di Vancouver 2010).

Secondo voi – pur Francesco non conoscendo nemmeno una parola d’inglese – come va a finire ?
E’ andata a finire che la società immobiliare costituita da Francesco negli USA è entrata nel 2013 nel network 1800 FAIR OFFER (WWW.1800fairoffer.com) uno dei leader nazionali nell’acquisto di proprietà off-market a prezzi sotto il valore di mercato…
Ah dimenticavo….. Francesco e Galit nel 2008 si sono sposati!
Mi onoro di poter collaborare con Francesco con il quale abbiamo permesso a molti italiani di investire negli Stati Uniti.
New York rimane sicuramente, con l'indiscutibile fascino e fermento, una delle capitali mondiali e forse l’unica che non ha subito gli effetti dello scoppio della bolla immobiliare statunitense.
Oltre il fiume Hudson” e quindi nello stato del New Jersey si possono trovare moltissime interessanti opportunità di investimento immobiliare senza dover destinare – a differenza che a New York – somme veramente importanti.

L’investitore può acquistare delle unità con prezzi a partire da USD 100.000 ed avere – locandole – redditività annua netta a partire dal 5%. Il tutto con le tutele che la legislazione statunitense offre all’investitore-cliente-consumatore.
Un esempio di un recentissimo acquisto da parte di un nostro Cliente :
Villetta a schiera in Long Branch NJ, a circa 1 Km dal mare acquistata in contanti direttamente dal proprietario (sottoprezzo) a $ 92,000.
Affittata a $ 1,350 al mese.
Tasse: $ 1,750, Spese mensili per parti comuni e servizi: $ 225/mese
1350 x 12 = 16,200
16,200 – 1700 – 2700 = $ 11,800 di guadagno lordo
A questo si deve detrarre il 10% per singole unita’ immobiliari per la Società di Gestione (Management Company)  $ 1,180.
Totale netto : $ 10,620 pari all’ 11.5% di ritorno
Si tenga inoltre conto che l’unità è stata acquistata ad un prezzo interessantissimo e quindi oltre alla redditività annua da locazione andrebbe calcolato anche il reale prezzo di mercato sicuramente superiore.

L’altissima richiesta di unità in locazione e il mercato immobiliari in ripresa dopo le difficoltà degli scorsi anni, consentono all’investitore italiano di fare anche operazioni di sviluppo immobiliare senza investire importi proibitivi.
L’acquisto di piccole palazzine o con negozi, la successiva ristrutturazione (magari con l’occhio sapiente e il gusto di operatori italiani) e gestione garantisce ritorni ancora molto interessanti con redditività assolutamente introvabili in Italia.
Come scritto in moltissime occasioni il mercato statunitense è trasparente e sicuro.

Ricordo infine agli amici Golfisti e lettori di Golf People che nel New Jersey , dove adesso risiede Francesco con Galit e due bellissime bambine, ci sono circa 50 campi da golf di cui alcuni molto famosi come il Paramus Golf & Country Club e il Metuchen Golf & Country Club dove negli ultimi anni il circuito internazionale PGA di golf e giocatori come Tiger Wood sono venuti a gareggiare ed allenarsi. Il North Jersey e una delle migliori zone d’America per gli amanti del Golf.
Al prossimo appuntamento.
Gianluca Santacatterina
mob ph +39 348.4513200
gsantacatterina@me.com