martedì 4 febbraio 2014

Investitori russi puntano agli immobili siciliani -agrigentonotizie.it

Nonostante tutto, nonostante l’indignazione e l’amarezza che queste situazioni suscitano nei cittadini, molto spesso gli investitori esteri continuano ad apparire come delle vere e proprie ancore di salvezza per risollevare l’economia locale e recuperare dei patrimoni altrimenti destinati all’abbandono.

Stavolta i capitali stranieri hanno puntato la Sicilia e le sue meraviglie: dal 19 al 23 febbraio l’IRA, ossia l’Italian Russian Association, ha organizzato un tour sull’isola per compratori russi. Prima del viaggio è stato effettuato un questionario che ha messo in evidenza dei budget medi molto alti che questi ricchi imprenditori sono pronti a investire nel patrimonio immobiliare siciliano: si parla di una potenziale spesa media di 5-10 milioni di euro.

In realtà la maggior parte di loro è pronta a investire circa un milione di euro sull’isola, con la maggiore attenzione verso strutture alberghiere a quattro stelle e già super accessoriate, meglio se in aree turistiche e panoramiche. Dopo gli hotel l’interesse si sposta sulle palazzine con vista sul mare,  sulle case ad Agrigento e nelle altre città d’arte con un prezzo medio tra i 100 e i 200 mila euro, che possano essere utilizzate come case vacanza per turisti. Grande attenzione sarà poi prestata a residence, ville storiche, meglio se su colline che guardano al Mediterraneo, agriturismi, tenute vitivinicole nelle zone dei grandi vini siciliani, costruzioni tipiche e altri immobili di lusso.

Scopri le nostre offerte immobiliari su LuxuryandTourism