martedì 25 marzo 2014

Spazi direzionali: sulla piazza di Istanbul continua la corsa del mattone -casa24.ilsole24ore.com


A guidare il mercato degli uffici a Istanbul sono acquirenti che occupano poi l'immobile. È quanto emerge da uno studio di Cushman & Wakefield, che ha registrato nel 2013 un valore pari a 250mila metri quadrati di nuova occupazione.
La metà delle transazioni che si sono registrate nella città turca lo scorso anno è stata realizzata in questi termini. Resta forte anche la domanda da parte di tenant che cercano spazi direzionali. In particolare è aumentata in maniera significativa la richiesta di spazi di grado A. Lo stock di questa tipologia di uffici ha raggiunto a Istanbul i 3,4 milioni di metri quadrati a fine 2013, secondo la società di consulenza JLL. In crescita è soprattutto la parte asiatica della città. È salita però la vacancy rate al 6%, dal 4,5% di fine 2013, per via della ultimazione di molti nuovi complessi. Oggi a Istanbul ci sono circa 1,9 milioni di mq di uffici in costruzione, 687mila mq sulla sponda asiatica.
I settori bancario e finanziario sono quelli che hanno affittato la fetta maggiore di spazi direzionali, il 42% delle transazioni che hanno abbinato affitto e acquisto. Seguono società di tecnologie e servizi, con spazi pari a 10mila mq. Gli affitti sono rimasti pressochè stabili: i canoni di livello prime si aggirano intorno a 35 euro al mq al mese.
In forte espansione è anche il segmento retail, che da tempo vive una fase molto vivace in Turchia. Gli investmenti nel segmento shopping center sono stati pari a 310 milioni di dollari lo scorso anno. Un paragone anno su anno mostra un raddoppio vero e proprio delle nuove aperture. Per il 2018 sono attesi 160 metri quadrati ogni mille abitanti nel Paese. C&W si aspetta che il numero di shopping center arriverà a 440 nei prossimi cinque anni. A fare la parte del leone sono shopping center di ultima generazione come Emaar square (da 150mila mq di Gla), Mall of Istanbul (sempre da 150mila mq) e Akasya Acibadem (circa 90mila mq).
Molto attivo è stato l'interesse dei retailers internazionali. L'apertura dello Zorlu center, dove è appodata anche l'italiana Eataly, ha richiamato molti marchi. Nel 2014 la Gla (gross leseable area) dovrebbe raggiungere quota 11,38 milioni di metri quadrati. I canoni per le proprietà del segmento prime sono così saliti nel Paese a 85 euro al mq al mese, secondo JLL.
Quali sono i dati sull'economia? Il Pil, secondo quanto ha annunciato il Governo turco, salirà del 4% nel 2014. La fiducia dei consumatori è pressoché stabile, in aumento invece la disoccupazione al 10,6% di gennaio 2014 dall' 8,8% di giugno 2013.
Scopri le nostre offerte immobiliari su Luxury&Tourism