martedì 12 novembre 2013

agenti immobiliari, come adattarsi a un mercato in cambiamento -idealista.it

Il mercato immobiliare è cambiato drasticamente negli ultimi anni. l'offerta di immobili è aumentata e il potenziale compratore è diventato sempre più esigente, una preda difficile da conquistare. per questo le agenzie che vogliono continuare a sopravvivere devono adattarsi alle mutate condizioni e adottare tecniche e strumenti innovativi. non si può affrontare un mercato nuovo con misure obsolete
Sono ancora in pochi gli agenti immobiliari che hanno deciso di utilizzare nel loro lavoro l’home staging, l’arte di preparare la casa per la vendita o l’affitto. ma chi ne ha colto per primo le potenzialità, ha avuto un riscontro molto positivo sul mercato. per nominare solamente alcuni: emanuel de marco di vicenza, francesca tornabene di roma, marco de rosa di napoli, lacoldwellbanker lawehome di roma, alcune agenzie della remax, ed altri ancora. evidentemente qualcosa si sta muovendo nel mondo immobiliare piuttosto immobile. chiediamo a due tra i primi professionisti chi si sono svegliati dal trauma immobiliare, e hanno, orgogliosamente, alzato la testa:
  1. emanuel de marco, de marco immobiliare, vicenza: emanuel, ormai sonopassati più di 2 anni da quando hai iniziato ad usare le tecniche di home staging per valorizzare i tuoi immobili in vendita/affitto. commenti?
andando ad analizzare il tipo di cliente che si approccia all’acquisto, mi sono accorto che è diverso da quello di qualche anno fa. oggi ho a che fare con clienti dalle caratteristiche ben diverse, direi medio alte, con poca difficoltà nel reperire il mutuo. ho fatto una media. la percentuale di mutuo sul prezzo non supera il 50%. non avere problemi di accesso al credito (oggi importante per la conclusione dell’affare) vuol dire fare una vendita serena
anche per quanto riguarda i clienti/inquilini. decisamente cambiati. posizione lavorativa diversa (piccoli autonomi), entrambi lavorano, capacità di canoni anche superiori alla media di mercato della zona. posso dire che al mio cliente/proprietario nel momento in cui curo l’immagine della casa con l’home staging, propongo il canone più alto e puntualmente lo affitto in poco tempo (dati in linea con quelli nazionali dell’associazione italiana home stager, stagedhomes)
  1. rodolfo pegan, callegari+petersen+pegan, staging a roma: rodolfo, come “portavoce” dello stagni visto che sei stato uno dei primi stager di successo nel lazio, lavorando con una serie di agenzie immobiliari a roma – in media quanto è il tempo necessario per vendere o affittare i tuoi immobili staged?
per le vendite in media ci attestiamo sulle 5-6 settimane; per gli affitti invece concludiamo alla seconda o terza visita – e non è uno scherzo. quasi tutti gli immobili che abbiamo preparato per l’affitto sono stati scelti alla prima o seconda visita. avete mai guardato l’annuncio medio, privo di spazi ordinati, con le foto che non valorizzano minimamente ciò che si cerca di vendere o affittare? sono pochi, gli annunci che rendono, che sottolineano le qualità della casa
non è un inganno. e’ un modo di presentare il bene in vendita, e la propria agenzia, in maniera giusta, con il dovuto rispetto nei confronti del cliente. non vedo perché dobbiamo buttare il prodotto là, così, come se chiedessimo solo cifre simboliche… invece, e particolarmente a roma, gli immobili costano. non solo è professionalmente sbagliato presentare il proprio prodotto privo di dignità, ma è forse un errore morale. noi invece vediamo che, dopo mille giri e visite inutili, finalmente il potenziale acquirente/affittuario arriva alla casa valorizzata, trattata con il dovuto amore, respira, e… la sceglie! soprattutto per gli affitti, per motivi ovvi
maggiore l’offerta,maggiore la necessità di distinguersi sul mercato. ancora non convinto al 100%? per un assaggio dello staging, senza rischio, amy lentini, presidente dell’associazione italiana home stager, terrà un webinar, un breve corso online che si può seguire comodamente dalla propria scrivania, il 14 novembre dalle 14:30 alle 15:30. per iscriversi, cliccare qui:http://www.webinarimmobiliare.com/webinar/scheda-webinar.php?id_webinar=14