martedì 17 dicembre 2013

Italiani nostalgici dell’Imu? -news.immobiliare.it

Imu, croce e (a quanto pare) delizia degli italiani. Bistrattata legge introdotta dal Governo Monti per rimettere in sesto le casse dello Stato, è stata – dal 2011 ad oggi – l’oggetto di innumerevoli diatribe politiche: chi la giustificava, chi ne ha fatto il baluardo politico dell’opposizione governativa, chi ha provato a trasformarla in altro per renderla più digeribile. Fatto sta che, sorprendentemente, l’abolizione dell’Imu non è vista da tutti come una grazia dal cielo.
Un articolo del quotidiano economico “Il Sole 24ORE” riporta un sondaggio Ipsos dai risultati sorprendenti: per un italiano su due è stato uno sbaglio abolire l’Imu. Il 49% del campione intervistato dall’istituto ha infatti ammesso che la decisione del Governo Letta non è stata un’idea brillante, forse perché consapevole che il gettito mancante si ripercuoterà comunque in maniera diversa sui cittadini. Di parere opposto, invece, il 47% del campione.
Da notare, inoltre, che la cancellazione dell’imposta sugli immobili è vista come un fattore non molto positivo anche da chi afferma di appartenere al centro-destra che, come sappiamo, ha lottato strenuamente per ottenere questo risultato: tra di loro la percentuale degli scontenti scende, ma resta pur sempre oltre il 33%.
Il sondaggio Ipsos fa il punto su quello che è la percezione degli italiani in merito a questo periodo dell’anno: il 2013 si conclude, ma l’ottimismo e la fiducia degli italiani sono a livelli anche più bassi di quelli dello scorso anno. Nonostante le festività natalizie in arrivo, sono pochi quelli che si rallegrano: la maggior parte tirerà la cinghia anche a Natale, limitando gli acquisti per pranzi, cene e regali di natale.
Scopri i nostri immobili su LuxuryandTourism