giovedì 19 dicembre 2013

Usa: casa in vendita negli Hamptons, si può comprare con Bitcoin -tmnews.it

Mattoni in cambio di Bitcoin. La moneta virtuale per comprare una casa vera e propria negli Stati Uniti. La proposta arriva dal proprietario di un'abitazione nella prestigiosa Southampton, New York. Chiede 799.000 dollari o l'equivalente in Bitcoin per il suo immobile in stile ranch con quattro camere da letto. E' quanto si legge sul sito della società immobiliare Brown Harris Stevens.

E' una delle prime case messe in vendita mettendo alla prova la valuta digitale, introdotta nel 2009. I Bitcoin non sono emessi da una banca centrale né da un governo ma vengono creati attraverso un processo informatico che ne consente lo scambio online in modo non ancora regolato.

La moneta ha avuto una grande fluttuazione negli ultimi 12 mesi, passando dai 13 dollari del gennaio scorso ai 1.200 di un mese fa circa per poi scendere ieri in area 715 dollari. A fare perdere - almeno per ora - appeal alla moneta che non si tocca è stata la decisione della banca centrale cinese di proibire agli istituti finanziari di accettare depositi da parte di entità legate alle Bitcoin. Non solo, l'autorità bancaria europea, nota come Eba, la settimana scorsa ha messo in guardia sostenendo che le monete virtuali rischiano di essere usate in attività criminali e nel riciclaggio di denaro.


In ogni caso, un numero crescente di aziende (e anche bar a New York) accettano Bitcoin. Persino il miliardario Richard Branson a fine novembre ha dato il via ai pagamenti in Bitcoin per viaggiare nello spazio a bordo della sua Virgin Galactic. Resta da vedere se tale moneta sfonderà anche nel settore immobiliare.

Scopri le nostre offerte immobiliari su LuxuryandTourism