sabato 15 marzo 2014

Oggi vi porto a spasso nella città più glamour e cool d'Europa: Londra! - di Martina Carolo per LuxuryandTourism






Anche questa settimana finalmente è arrivato il weekend. Come mi piacerebbe avere un appartamento Luxury &Tourism Ltd  a Londra e volarci ogni weekend.
Io l’ho sempre considerata la capitale paradiso per gli amanti della moda per il suo stile all’avanguardia.
Londra è giovane, ribelle, estrosa e stravagante.
Provate a seguire questa “slim guide” per trascorrere una perfetta giornata all’ultima moda.

MATTINO
Per gli appassionati di moda d’obbligo iniziare la giornata con un stop alla fermata della metropolitana di London Bridge. 20 minuti a piedi… attenzione tacchi bassi suggeriti visto che alcuni tratti del percorso è lastricato con ciottoli.
Prima visita al Victoria & Albert Museum, con un archivio ricchissimo di incantevoli abiti di varie epoche anche se con maggiore attenzione agli stilisti d’avanguardia come Charles Worth e Jean Paul Gaultier. Il museo è ricchissimo anche di pezzi da collezione come gioielli, guanti, borse.
L’alternativa come seconda visita, controllando prima il programma delle visite in corso è l’eccentrica Bermondsey, dove si trovano il Design Museum e il Fashion Art Textile Museum.

PRANZO
Abbinate il cibo alla moda in New Bond Street approfittando di un coffee al negozio di abbigliamento firmato, Dover Street Market. Sei piani di meravigliosi marchi.

POMERIGGIO
Non trascurando le vie più famose della città, è giunto il momento di prendere la metro da Bond Street fino a Shepherd’s Bush e dedicarvi allo shopping più sfrenato nei 40 negozi di marchi lussuosi sotto un unico tetto, del centro commerciale Westfield London.
Un’ottima tappa per ricaricare le pile e rifocillarvi visti i vari punti ristoro offerti.

SERA
La frenesia degli acquisti vi ha fatto venire appetito? Per una cena elegante gli appassionati di moda scelgono in assoluto il quinto piano di Harvey Nichols.
Se non avete problemi di budget, la scelta più giusta è cenare da China Tang presso il Dorchester. Ospiti habituès Kate Moss e Sir Philipp Green.
Ma ora la top list dei tre stilisti più famosi inglesi.
Top list per Vivienne Westwood, la rossa regina del punk glamour, che regala sfilate con elementi tartan, male-up rocker, capigliature scultura, minidress di strati sovrapposti.
Paul Smith, l’english gentlemen per antonomasia, sir dal 2000. Le sue collezioni sono celebri per le camicie e le scarpe flat boyfriend alternate a elementi femminili “classic with a twist” come le definisce lui. 
 
Stella McCartney figlia del baronetto Paul, a 13 anni con il suo talento naturale, decide che la moda è la sua strada e dopo aver lavorato per Chloè lancia il suo brand personale che conquista subito le celebrities. Chi non conosce l'icon bag Falabella? Inoltre un'attenzione particolare è per  la natura e la sostenibilità. Stella infatti è vegetariana e non utilizza pelle o pelliccia vera nei suoi capi. Brava e buona dunque.




Have an happy weekend!
"God Save the Queen"