lunedì 1 luglio 2013

Usa: l'Empire State Building conteso da 3 colossi immobiliari - agi.it



(AGI) - New York, 29 giu. - Tre colossi immobiliari si contendono l'Empire State Building, uno dei grattacieli simboli di New York. L'ultima offerta, la piu' alta superiore a 2,1 miliardi di dollari, e' arrivata dalla Thor Equities, un gruppo che vanta numerose proprieta' a manhattan, inclusi alcuni prestigiosi palazzi della quanta strada. L'offerta della Thor si e' aggiunta a quella da 2 miliardi di dollari dell'impero immobiliare di Rubin Schron e a quella da 2,1 miliardi di dollari di un imprecisato gruppo mediorientale. Si tratta di tre offerte non sollecitate che sono arrivate ai rappresentanti legali della famiglia Malkin, i principali azionisti del grattacielo, i quali hanno deciso di portare in borsa i 102 piani dell'Empire State Building, insieme ad altre 17 priprieta' immobiliari, tutte riunite in un 'Reit' o trust chiamato Empire State Realty Trust, o "ESB". L'operazione non e' stata facile e il piano Reit e' stato approvato solo quest'anno dall'80% degli investitori. I Malkin, secondo la Sec, valutano l'Esb 2,33 miliardi di dollari, debiti inclusi, mentre il valore dell'Empire State Building da solo e' di oltre 2,5 miliardi di dollari. . (AGI) .