giovedì 25 aprile 2013

A Sondrio le suore cedono un ex convento di Paola Dezza - Il Sole 24 Ore


Concluso l'iter per poter effettuare il cambio di destinazione d'uso e terminata nel contempo la procedura relativa alla verifica dell'interesse culturale, sarà presto sul mercato il complesso dell'ex Convento di San Lorenzo a Sondrio, di proprietà dell'Istituto delle Suore di Santa Croce. Il primo passaggio è fondamentale per rendere l'asset immobiliare appetibile sul mercato, il secondo – ossia il passaggio con il quale la Sovrintendenza metterà il vincolo, non previsto per gli istituti religiosi – è importante per assicurare il mantenimento della peculiarità del complesso stesso.
Si tratta di un edificio storico, in una zona centrale ma dominante della città, che di sviluppa su 7.500 metri quadri – è di 21mila metri quadri invece il terreno circostante, prevalentemente coltivato a vigna – e che può essere recuperato e consolidato nel tessuto urbano sia come struttura residenziale sia come spazio a vocazione ricettiva.
La struttura, antecedente al 12esimo secolo, potrebbe valere circa 4 milioni di euro e al momento risulta in disuso dal 2008. La vendita, curata dalla società di consulenza Reag, non assumerà la forma della gara ma si aprirà alle offerte, soprattutto dei privati. Ci sono già stati, infatti, contatti informali con alcuni operatori locali.