venerdì 26 aprile 2013

Santander: -26% utile I trim.a 1,2 mld, "esercizio 2013 meglio di 2012" -2- (Il Sole 24 Ore Radiocor)


Crediti deteriorati immobiliare Spagna al 56,3% (+2,2 pti) (Il Sole 24 Ore Radiocor) - Milano, 25 apr - L'utile del primo trimestre 2013 ha per altro segnato un netto miglioramento rispetto ai 423 milioni dell'ultimo trimestre 2012. A livello geografico, l'America latina ha registrato un utile attribuibile di 988 milioni (-18%), l'Europa continentale di 307 milioni (-27%), il Regno Unito di 224 milioni (-23%) e gli Usa di 233 milioni (-2%). Il margine di intermediazione del gruppo e' stato pari a 10,29 miliardi, praticamente invariato rispetto al trimestre precedente e in calo del 9% sull'anno. Il margine di interesse e' calato del 6,3% a 6,6 miliardi. I costi sono diminuiti dell'1% su base trimestrale, sia annua a 4,99 miliardi. Gli accantonamenti durante il trimestre sono stati pari a 2,91 miliardi, il livello minimo da quattro trimestri e in calo del 6% sull'anno prima, con flessioni particolarmente significative in Spagna, Regno Unito e Stati Uniti. Il tasso di copertura degli Npl e' salito di circa 10 punti rispetto allo scorso anno al 71%. Il tasso dei crediti deteriorati e' salito di 0,22 punti rispetto all'ultimo trimestre al 4,76%, pur restando al 6,9% in Brasile. In Spagna e' del 4,1%, 30 pb piu' di dicembre, contro il 10,4% della media del settore bancario spagnolo. Tale tasso - rileva per altro la banca - non include gli Npl del settore immobiliare che ammonta al 56,35, 2,2 punti in piu' rispetto all'ultimo trimestre.