venerdì 12 aprile 2013

Immobili commerciali nel mirino degli investitori by Monitorimmobiliare http://www.monitorimmobiliare.it/articolo.asp?id_articolo=14268

http://www.monitorimmobiliare.it/articolo.asp?id_articolo=14268

Immobili commerciali nel mirino degli investitori

Immobili commerciali nel mirino degli investitori 12/04/2013

Gli immobili commerciali continuano ad attrarre l’interesse degli investitori di tutto il mondo: secondo la ricerca sui mercati dei capitali condotta da Jones Lang LaSalle in 60 paesi, i dati preliminari sui volumi globali degli investimenti immobiliari nel primo trimestre del 2013 raggiungono i 94 miliardi di dollari.
 
Rispetto allo stesso trimestre del 2012, i volumi degli investimenti immobiliari nel primo trimestre del 2013 registrano un aumento di 8 punti percentuali.
 
La rinnovata fiducia nella ripresa economica mondiale e la domanda costante da parte di investitori in immobili continuano a sostenere la crescita dei volumi; alla fine del trimestre Germania, Giappone e Stati Uniti registrano dati molto positivi.
 
Tutte le regioni segnalano aumenti rispetto allo scorso anno; Americhe, Europa, EMEA e Asia-Pacifico registrano un rialzo compreso tra i 7 e gli 8 punti percentuali rispetto all'anno precedente.
 
La crescita nelle Americhe è frutto degli incrementi sui due grandi mercati di Stati Uniti e Canada (con una crescita del 20% e del 6% rispettivamente).
 
L'aumento dei volumi in Asia-Pacifico è correlato all'incremento su base annua pari al 30% in Giappone e a maggiori volumi di investimento a Singapore e Hong Kong.
 
Nel complesso, la regione conquista 8 punti percentuali in più rispetto al primo trimestre del 2012.
 
Regno Unito, Francia e Germania, i tre principali mercati europei, contribuiscono nell'insieme all'aumento dei volumi delle transazioni, con la Germania che registra volumi di investimento più elevati di quasi il 40% rispetto allo scorso anno.
 
Considerati i risultati del primo trimestre, si manteniene la nostra previsione per l'anno in corso intorno ai 450-500 miliardi di dollari, con un'ulteriore crescita dei volumi trimestrali nel prosieguo dell'anno.
 
“Volumi pari a quasi 100 miliardi di dollari nel primo trimestre dell'anno, in quello che è storicamente un periodo.
 
Nel primo trimestre 2013 Europa, Asia Pacifico e Americhe registrano una marcata crescita dei volumi globali relativi agli immobili commerciali poco attivo, dimostrano l'interesse costante degli investitori verso gli investimenti immobiliari diretti.
 
Sostenuto da un ambiente economico globale che migliora lentamente e dal valore delle proprietà in aumento soprattutto nelle città principali, il numero di asset in vendita continua a crescere” ha affermato Arthur de Haast, head of International Capital Group di Jones Lang LaSalle.
 
"Le positive tendenze registrate su tutti i mercati immobiliari incoraggiano i compratori a cercare opportunità posizionate poco sopra la curva di rischio e i venditori apprezzano il numero crescente di acquirenti che visionano immobili anche in location secondarie.
 
Questi due fattori stimolano la crescita dei volumi, e prevediamo che questo trend prosegua per il resto del 2013” ha dichiarato David Green-Morgan, head of Global Capital Markets Research.
 
Il report Global Capital Flows include dati su hotel, uffici, edifici industriali e retail.
 
I numeri qui rappresentati sono preliminari; il report finale Global Capital Flows per il primo trimestre del 2013 sarà pubblicato a fine aprile 2013.

Posted by monitorimmobiliare.it