mercoledì 10 aprile 2013

Torna allarme bolla immobiliare CIna by Monitorimmobiliare

Torna allarme bolla immobiliare in Cina
Torna allarme bolla immobiliare in Cina10/04/2013

Dopo il forte aumento degli ultimi dieci anni i prezzi delle case cinesi (raddoppiati rispetto al 2002), sono calati nel 2011 a causa della stretta monetaria e delle misure di prevenzione imposte dal governo.
 
I prezzi immobiliari hanno quindi toccato il fondo nel primo trimestre del 2012 ma da allora stanno mostrando segni di ripresa.
 
A rilevarlo è un recente report di SocGen sul mercato immobiliare cinese.
 
Tuttavia, è improbabile che si verifichi un forte miglioramento nel breve termine in quanto il governo ha mantenuto le restrizioni nel settore immobiliare per migliorarne l'accessibilità e scongiurare un surriscaldamento dei prezzi che potrebbe comportare lo scoppio di una bolla immobiliare.
 
Per quanto riguarda le attese relative al medio termine, si prevede che le favorevoli prospettive demografiche (l'urbanizzazione è passata dal 44% del 2006 al 51 % nel 2011 e si stima che arriverà al 60% nel 2020), il forte sostegno del governo al social housing (entro il 2015 coprirà il 30% dell'intero patrimonio immobiliare esistente), e la mancanza di alternative di investimento rispetto al settore immobiliare saranno fattori cruciali a sostegno della domanda di abitazioni.
 
Scarica il report

Posted by Monitorimmobiliare