giovedì 9 maggio 2013

Property Finding Newsletter – Primavera 2013 - Landmass London UK

Property Finding Newsletter – Primavera 2013 

Il primo quadrimestre del 2013 ha visto una serie di interessanti pubblicazioni che sembrano prevedere un promettente anno sia per Landmass che per il resto del mercato immobiliare. Il Mercato Centrale di Londra ha visto un aumento nel volume di vendite, data la domanda superiore all’offerta, cosi’ come nei prezzi medi raggiunti. Un’ulteriore crescita e’ stata predetta nel resto del 2013 per una Londra che, in maniera piu’ evidente nel mercato centrale, continua a resistere al trend nazionale.
Vendite
  • Le proprieta’ dal valore pari a £1 milione hanno visto nel 2012, rispetto al 2011, una crescita nel volume delle vendite pari al 30% in piu’, mentre le proprieta’ con valore uguale o maggiore di £2 milioni hanno sofferto un crollo del 35%.
  • Il primo quadrimestre del 2013 ha visto una crescita dei prezzi nel Mercato Centrale di Londra pari al 2.2.%, con le aree di City Fringe, Islington e Mayfair che registrano l’aumento maggiore con rispettivamente +1.8%, 1.5% e 1.1%.

Domanda Internazionale
  • La domanda internazionale per proprieta’ nel centro di Londra e’ continuata a crescere, con tassi di cambio cosi’ favorevoli da poter creare uno sconto fino al 27% per alcuni acquirenti internazionali.
  • I cittadini di Singapore rappresentano ad oggi il gruppo maggiormente attratto dalle nuove proprieta’ costruite nel Centro di Londra (basandosi sui ranking relativi al numero di transazioni). Durante il 2012 gli abitanti di Singapore hanno rappresentato il 23% del totale acquirenti, superando gli abitanti di Hong Kong (16%), della Cina (5%) e della Malesia (4%). I cittadini UK hanno rappresentato il 27% del mercato di riferimento.
  • Questo non deve solo essere attribuito al favorevole cambio di valuta ma anche al ruolo che Londra assume come provider di elevati livelli di istruzione e formazione.
 Valore
  • Il Mercato Centrale di Londra ha registrato una crescita stabile dei prezzi per due anni e mezzo, una corsa senza paragoni da quando l’indice e’ stato creato, nel 1979. La forte richiesta internazionale ha continuato a far crescere i prezzi, con valori attualmente piu’ alti del 23.9% rispetto al picco del 2007
  • Negli ultimi 12 mesi i prezzi delle proprieta’ nel Mercato Centrale di Londra hanno superato i valori di crescita dell’FTSE 100, dei prezzi dell’oro e dell’olio, registrando un valore pari al10.4%.
  • Questo valore e’ maggiore rispetto alla percentuale di crescita dell’oro (8.3%), dell’FTSE 100 (5.8%) e dell’olio (2.5%).
 Previsioni Future
  • Guardando all’anno che viene, Chesterton Humberts ha calcolato una crescita del 3.2% nel Mercato Centrale di Londra durante il corso del 2013.
  • Nei prossimi 5 anni questo dato e’ previsto crescere in media del 7.3%

Budget 2013 – Property News Brief

  • Come deciso dal 1 Aprile, le proprieta’ dal valore superiore a £2 milioni possedute da “persone non naturali” (es: societa’ UK e non UK, eccetto developers) saranno soggette ad una nuova tassa chiamata Stamp Duty Land Tax.
  • L’ammontare della tassa sara’ determinato dal valore della proprieta’ e sara’ incluso tra un limite minimo pari a £15,000pa (per proprieta’ con valore compreso tra £2m - £5m), e un limite massimo pari a £140,000pa (per proprieta’ al di sopra di £20 milioni)
 
Notizie sui progetti di Londra
  • Cross Rail – le aree che beneficeranno dal passaggio della Cross Rail, come Paddington, Farringdon e Canary Wharf, vedranno i prezzi crescere del 40% nei prossimi cinque anni. Ma sara’ l’area di Tottenham Court Road a vedere la crescita maggiore, con un aumento del49% nel 2018.
  • Chelsea Barracks – L’amministratore delegato di Qatari Diar, John Wallace, si e’ dimesso. L’ideatore del Chelsea Barracks ha lasciato la sua posizione due mesi dopo aver deciso la data d’inizio dei lavori e di vendita del sito da parte del Westminster council.
  • Battersea Power Station – Il progetto continua di buon passo, con cinque societa’ di costruzioni che si battono per un contratto che sembra essere del valore di £350 milioni. Sir Robert McAlpine, gia’ in fase di preparazione dei lavori, sembra essere il favorito ad iniziare la prima fase di riqualifica, Circus West. Piu’ del 75% delle proprieta’ relative a questa prima fase sono gia’ state vendute off-plan.