venerdì 29 novembre 2013

GB: Boe, contro bolla immobiliare stop sostegni ad acquisto case -borsaitaliana.it

La Banca d'Inghilterra (Boe) ha annunciato oggi che prevede il taglio dei sostegni per i mutui sulle case e intende spingere le banche a concedere piu' prestiti alle piccole imprese. La mossa della banca centrale guidata da Mark Carney, e' una risposta alle preoccupazioni sullo scoppio di una bolla immobiliare in Gran Bretagna che potrebbe danneggiare istituti di credito e famiglie. La Boe ha sottolineato che non ci sono prove che un'accelerazione del mercato immobiliare rappresenti una minaccia immediata per la stabilita' finanziaria. Secondo il Governatore Carney, "i rischi sono gestiti e gestibili". Tuttavia, secondo la Boe, "i rischi possono crescere se ci si trovasse di fronte a ulteriori aumenti sostanziali e rapidi dei prezzi delle abitazioni e a un ulteriore accumulo di indebitamento delle famiglie"
A sostenere la crescita del mercato immobiliare e' stato un programma governativo chiamato 'Help to buy' che consente l'accesso a un prestito anche con un deposito minimo e che viene fornito dalle principali banche del Paese. Dal prossimo gennaio non ci saranno piu' gli incentivi per l'acquisto della casa, ma resteranno quelli per i prestiti alle imprese. I cambiamenti sono stati concordati con il Cancelliere dello Scacchiere George Osborne. "Ora il mercato immobiliare sta cominciando a salire - ha detto Osborne - e' giusto che concentriamo la potenza di fuoco sulle piccole imprese". Per il Goverantore Carney un sostegno supplementare per il credito ipotecario e' "non e' piu' necessario".