venerdì 7 marzo 2014

Londra meta dei «paperoni» che comprano case -casa24.ilsole24ore.com

I super-ricchi del mondo diventano più numerosi e tutti vogliono acquistare una casa a Londra. La capitale britannica resta la destinazione preferita a livello globale per gli investimenti immobiliari da chi ha una ricchezza superiore ai 30 milioni di dollari, secondo il Wealth Report di Knight Frank. 

I super-ricchi del mondo hanno a disposizione un totale di oltre 30mila miliardi di dollari da spendere, e amano acquistare in case – ne possiedono in media 2,4 a testa, e il 30% della loro ricchezza è investita in immobili. Il numero dei super-ricchi (o ultra-high net worth individuals per usare il termine inglese) è aumentato del 3% lo scorso anno, anche se sono solo 168mila, ovvero lo 0,01% della popolazione globale. Il numero salirà del 30% entro il prossimo decennio, con il contributo decisivo dell'Africa che nei prossimi anni diventerà una "fabbrica" di miliardari, seguita da Asia e America Latina.
Londra ha mantenuto la prima posizione conquistata lo scorso anno ma entro il 2023 sarà superata da New York, che ora è al secondo posto, secondo Knight Frank. Guardando più avanti saranno invece le città asiatiche ad avere un ruolo sempre più importante come destinazione per gli investimenti immobiliari. 

"La storia, la posizione geografica e la loro ricchezza consolidata rendono inattaccabile il primato di Londra e New York, almeno per ora, - commenta Liam Bailey, head of residential research di Knight Frank. – La vera guerra in corso è per le posizioni più basse in classifica e il vero campo di battaglia è l'Asia, dove diverse città combattono per diventare il vero centro urbano della regione." Per ora Singapore al terzo posto domina, seguita da Hong Kong, ma Shanghai è in rapida ascesa e nel 2023 dovrebbe conquistare il quinto posto in classifica spodestando Ginevra.
E' una città asiatica – Giakarta – ad avere già registrato la crescita maggiore del valore delle case lo scorso anno, secondo il Wealth Report. Il mercato immobiliare di lusso della capitale indonesiana ha avuto un incremento del 37,7%, seguito da Auckland con il +28,8%, Bali con il +22%, Christchurch con il 21,4% e – unica europea tra le prime cinque in classifica – Dublino che ha avuto un rimbalzo post-crisi con un aumento del 17,5% dei prezzi. L'unica città americana nelle top 15 è Los Angeles, al decimo posto con un incremento del 14% dei valori immobiliari.

Scopri le nostre offerte immobiliari su Luxury&Tourism