sabato 20 aprile 2013

La casa di Andy Warhol è in vendita pubblicato da Vittoria Giannuzzi - news immobiliare.it

Cercate uno studio in cui dedicarvi alla pittura? Un luogo di sicura ispirazione che potrebbe cambiarvi lo stile per via del suo precedente proprietario? Potrebbe fare al caso vostro un immobile messo in vendita da poco, a New York. Se trasferirvi nella grande mela non vi spaventa questo è davvero il posto che fa per voi. Un po’ caro, certo, ma per evidenti ragioni.
È stato messo in vendita – alla modica cifra di 5,8 milioni di dollarila casa-studio newyorkese di Andy Warhol. L’appartamento si trova in Lexington Avenue, è grande circa 300 metri quadri e si compone di quattro piani più lavanderia. Stiamo parlando, in altre parole, della primissima Factory, quella frequentata dai suoi artisti fino al 1963.
L’acquisto da parte dell’artista risale al 1959: pagato all’incirca 60.000 dollari, era stata l’abitazione principale ma anche lo studio di Warhol, che qui ci ha vissuto per 15 anni insieme alla madre. È stato proprio in quegli anni che egli produsse e realizzò (in quello che oggi è il soggiorno della casa) alcune delle sue opere trasformatesi in vere e proprie icone – dalle lattine di zuppa Campbell alla riproduzioni delle banconote da 200 dollari.
L’artista aveva affittato l’immobile al suo business manager nel 1974, il quale acquistò poi l’immobile nel 1989 (a 593.000 dollari). La proprietà è poi passata dalle mani di altri due acquirenti, l’ultimo dei quali ha proceduto alla ristrutturazione dell’immobile, aggiungendo anche un giardino esterno.
Vista l’attenzione degli esperti di arte nei confronti di qualunque opera dell’esponente della pop art americana, è probabile che questo sia uno degli ultimi “pezzi d’arte” legati al suo nome ancora a disposizione. Approfittatene.