giovedì 22 agosto 2013

Baretta: nuova tassazione immobili ridurra' costi per i cittadini - AGI

(AGI) - Roma, 21 ago. - "Non e' possibile che la somma della ex Imu, della Tares e di quant'altro dia lo stesso risultato, altrimenti sarebbe una presa in giro. Il risultato finale sara' sicuramente una riduzione importante" della spesa per i cittadini. Lo ha detto il sottosegretario all'Economia, Pier Paolo Baretta, descrivendo a Radio Anch'io la nuova tassazione sugli immobili allo studio dell'esecutivo. "Dobbiamo evitare il rischio che questa operazione sia un giro di valzer in cui il risultato non cambia - ha aggiunto - . Siamo determinati a mettere a disposizione almeno due miliardi di euro (anche se il Pdl chiede di piu') per rendere evidente che il risultato finale sara' una riduzione del carico fiscale". E' poi impensabile, ha sottolineato, "che alleggeriamo i proprietari e appesantiamo gli inquilini". E ancora. Gli impegni economici per il prossimo autunno "sono impegnativi" e si dovra' stabilire una "scala di priorita'" degli interventi. "L'agenda dell'autunno e' molto impegnativa, non c'e' solo l'Imu: c'e' l'Iva, ci sono gli esodati, c'e' un allentamento necessario del patto si stabilita' per i comuni, c'e' da vedere se si riesce a ridurre il carico fiscale per le imprese. Le risorse sono strette e bisogna scegliere una scala di priorita'. Questo e' il tema che dovremo affrontare con la maggioranza e il governo". A chi gli chiedeva se e' in programma la convocazione di una 'cabina di regia' con la maggioranza, il sottosegretario ha risposto che "la maggioranza e' rappresentata nel governo, al momento non e' convocata perche' sono convocati ben due Cdm, poi valutera' Letta se e' necessario un passaggio all'interno di una cabina di regia o meno".