mercoledì 10 luglio 2013

Nomisma: nel 2013 mercato immobiliare ancora in calo Le previsioni degli operatori del settore sono 'fosche', -6% complessivo (ANSA)

(ANSA) - ROMA, 10 LUG - La flessione del mercato immobiliare proseguirà nel corso del 2013, e anche le previsioni degli operatori del settore sono 'fosche'. Lo rileva Nomisma che, presentando a Roma l"Osservatorio sul mercato immobiliaré, riferisce di un calo del 14,2% delle compravendite di abitazioni nelle 13 maggiori città italiane nel primo trimestre dell'anno (-53,8% rispetto ai livelli pre-crisi) e stima per il 2013 un -6% complessivo, al di sotto delle 420mila unità. Un monitoraggio dell'istituto evidenzia che "più del 50% degli intervistati ritiene verosimile un ulteriore calo delle compravendite e quasi il 70% prevede un calo dei prezzi". Nomisma quindi, a fronte della "contrazione del Pil più marcata rispetto alle previsioni di inizio anno", della flessione degli investimenti e della "incertezza e precarietà del quadro macroeconomico" stima un -6% di compravendite per il 2013, accompagnato da un calo superiore al 5% sul fronte dei prezzi. Nel 2014 è prevista una risalita delle compravendite a quota 470mila, e "per il 2015 si dovrebbe superare quota 500mila unità vendute", ma proseguirà "l'andamento deflattivo" dei prezzi seppure "con intensità decrescente".(ANSA).